enea ristrutturazioni 2018

Tutto su come effettuare la comunicazione ENEA ristrutturazioni 2018. Sito internet e modalità di invio della pratica per poter aver accesso alle detrazioni fiscali ristrutturazione 2018 sugli oneri che portano ad un vantaggio in termini di risparmio energetico e quindi avere accesso ai bonus ristrutturazione 2018.

Su FocusFinanza.com tutto su ENEA ristrutturazioni 2018.

La pratica di ENEA ristrutturazioni 2018, dovrà essere inviata a termine dei lavori, così da avere accesso alle detrazioni fiscali bonus ristrutturazione 2018 .

La trasmissione della documentazione è obbligatoria e dovrà rispettare le scadenze imposte dalla Legge pena l’esclusione dall’accesso alle detrazioni fiscali ristrutturazione 2018 e sarà obbligatorio trasmettere il tutto sul portale di riferimento dell’anno di termine dei lavori (il mancato rispetto dei termini previsti comporterà l’esclusione del soggetto dai bonus ristrutturazione 2018 .

Al fine di aver possibilità di ottenere le detrazioni fiscali ristrutturazione 2018 va ricordato che il carteggio relativo alle pratiche ENEA ristrutturazioni 2018 per Legge è fatto obbligo unicamente per quei lavori mirati a ristrutturare per il conseguimento di un risparmio energetico, come da lista specificata nelle righe sotto. Di fatto, il bonus ristrutturazione 2018 è normato dalle stesse regole che regolano da tempo i vari ecobonus.

Su FocusFinanza.com tutto su ENEA ristrutturazioni 2018.

La trasmissione della documentazione non è particolarmente complicata e la guida è pubblicata da ENEA sul proprio portale. Ma comunque, noi di FocusFinanza.com vi indicheremo dettagliatamente la modalità di compilazione della pratica ENEA ristrutturazioni 2018 per avere accesso alle detrazioni fiscali bonus ristrutturazione 2018.

ENEA ristrutturazioni 2018, il sito di riferimento

Il sito web a cui collegarsi per trasmettere ad ENEA il tutto è:

  1. siti a cui collegarsi per la pratica ENEA ristrutturazioni 2018:
  2. https://ristrutturazioni2018.enea.it, per tutti quei lavori terminati per nell’anno 2018;
  3. raggiungibile anche da qui: https://detrazionifiscali.enea.it/.

Ricordiamo che il rispetto delle tempistiche stabilite per Legge per l’invio della documentazione deve essere rispettata scrupolosamente al fine di non perdere il diritto alle detrazioni fiscali bonus ristrutturazione 2018 .

Da tenere a mente che le scadenze per la trasmissione della pratica ENEA ristrutturazioni 2018 è stabilita a 90 giorni dal termine di fine dei lavori o del successivo collaudo.

Su FocusFinanza.com tutto su detrazioni fiscali ristrutturazione 2018.

Anticipazione per il 2019. In merito alla pratica ENEA ristrutturazioni 2018, anche per il 2019, nonostante questi paletti, per i lavori con data di termine lavoro fissata tra il 01-01-2019 e il 11-03-2019, la scadenza dei 90 giorni parte dalla data dell’11 marzo, che combacia con la data di pubblicazione del sito. Dalla decorrenza di questa data sarà obbligatoria la trasmissione della pratica ad ENEA al fine di usufruire delle detrazioni fiscali bonus ristrutturazione 2018.

Tale obbligo è pervenuto con la Legge del Bilancio 2018, avente intento di monitorare e valutare il successivo risparmio energetico derivante dai lavori di ristrutturazione, ed avere quindi accesso al bonus ristrutturazione 2018.

Vediamo ora, di seguito, le istruzioni per compilare la comunicazione ENEA ristrutturazioni 2018. Tutto il necessario per compilare correttamente i ciò di cui avrete bisogno al fine di poter accedere al bonus ristrutturazione 2018 detrazioni fiscali.

Istruzioni comunicazione ENEA ristrutturazioni 2018

La guida contenente le istruzioni da seguire per la pratica ENEA ristrutturazioni 2018 è stata messa online e pubblicata il 21 novembre scorso, e sarà la stessa da seguire per la richiesta detrazioni anche per l’anno 2019.

Su FocusFinanza.com tutto su bonus ristrutturazione 2018.

Ottenuto ed eseguito l’accesso al sito di ENEA, nella scadenza più volte rappresentata dei 90 giorni dal termine dei tuoi lavori o del successivo collaudo, dovrai seguire gli step sotto descritti:

  • ENEA ristrutturazioni 2018 – fasi da seguire:
  • FASE PRIMA – registrare l’utente;
  • FASE SECONDA – inserire i dati di chi beneficerà del bonus ristrutturazione 2018;
  • FASE TERZA – inserimento dati immobile destinatario dei lavori;
  • FASE QUARTA – compilazione scheda dei lavori;
  • FASE QUINTA – fase di riepilogo;
  • FASE SESTA – trasmissione della pratica “detrazioni fiscali ristrutturazione 2018“.

Evidenziamo che il corretto rispetto di tutte le fasi è prioritario per la corretta trasmissione della domanda. La mancata trasmissione, esclude il soggetto dall’accesso:

  1. alle detrazioni fiscali ristrutturazione 2018;
  2. al bonus ristrutturazione 2018.

Proprio questa difficoltà nella corretta compilazione della pratica ristrutturazioni 2018 ha sollevato notevoli perplessità da parte degli utenti aventi causa: molti di essi hanno espresso l’obbligo di un intervento da parte di tecnici specializzati o dei professionisti del settore.

ENEA ristrutturazioni 2018: quando è obbligatoria?

Ecco a voi, di seguito una lista di lavori dove è fatto obbligo della trasmissione ad ENEA della domanda per:

  • detrazioni fiscali ristrutturazione 2018;
  • bonus ristrutturazione 2018.
Tipologia di componenti o di tecnologieTipologia dell’intervento o dei lavori
Struttura edilizia– riduzione dei valori della trasmittanza sulle pareti verticali che rinchiudono le aree riscaldate dai fattori esterni;
– riduzione dei valori della trasmittanza sulle strutture orizzontali non trasparenti o sulle coperture che limitano aree riscaldate dall’esterno.
Infissi e simili– riduzione dei valori della trasmittanza nelle strutture di serramenti che limitano le aree riscaldate
Impianti e strutture tecnologici o tecnologiche– installazione sistemi per produrre acqua calda sanitaria o per riscaldamento;
– sostituzione dei generatori per il calore con sistemi tipo caldaie a condensazione;
– eventuale adeguamento dell’impianto;
– installazione pompe di calore per climatizzare gli ambienti o il successivo adeguamento;
– sistemi ibridi (caldaia a condensazione e pompa di calore) ed eventuale adeguamento dell’impianto;
– montaggio dei sistemi per regolare termicamente in building automation;
– impianti fotovoltaici
Acquisto elettrodomestici come:– forni in classe di riparmio energetico;
– frigoriferi in classe di riparmio energetico ;
– lavastoviglie in classe di riparmio energetico ;
– piani cottura elettrici in classe di riparmio energetico ;
– lavasciuga in classe di riparmio energetico ;
– lavatrici in classe di riparmio energetico

Per maggiori informazioni sui bonus ristrutturazione 2018 oppure sulle pratiche per le detrazioni fiscali ristrutturazione 2018 vai su ENEA ristrutturazioni 2018.

Leggi anche: bitcoins walletcometafondoprezzo petroliomercati asiatici oggiprezzo WTIquotazione del petrolioquotazione metalli preziosiquotazione oro usato