Bollo automezzi 2021: nuovo anno, nuove prerogative per il bollo autoveicoli [tutto sul bollo auto]

0
11
bollo automezzi

Come procedere per pagare il bollo automezzi per il nuovo anno considerando le esenzioni adoperate nelle regioni per il bollo autoveicoli [tutto sul bollo auto]

Oggi parliamo di bollo automezzi e come pagare in base alle esenzioni regionali il bollo autoveicoli. Non sarà rimandato il pagamento della tassa sull’automobile come è stato avvenuto nel marzo scorso. Infatti da gennaio dell’anno nuovo ci sarà di nuovo l’obbligo di pagare il bollo automezzi entro il mese che segue quello di immatricolazione del veicolo.

Visto che non sarà prevista nessuna proroga, alcune Regioni hanno preso l’iniziativa di alleviare i costi sul bollo autoveicoli.

Bollo automezzi 2021: nuovo anno, nuove prerogative per il bollo autoveicoli [tutto sul bollo auto]

Bollo autoveicoli 2021: le proroghe in alcune regioni

In Emilia-Romagna ad esempio viene permesso a chi non ha ancora pagato il bollo automezzi di farlo fino al 31 marzo 2021. In Lombardia invece il pagamento si farà non dopo il 31 gennaio. In Veneto, chi deve versare il bollo autoveicoli 2021 tra il 1° gennaio e il 31 maggio, ha la possibilità di farlo fino al 30 giugno.

Ti potrebbe interessare anche:  Verifica partita IVA, come fare la verifica p iva per sapere se è stata attiva

Bollo automezzi 2021: le procedure di pagamento

bollo autoveicoli

Per le altre regioni non cambiano le norme in vigore sul bollo autoveicoli. Se si tratta di una prima immatricolazione, la prima volta si paga il bollo automezzi entro lo stesso mese, poi la tassa sarà pagato entro e non oltre l’ultimo giorno del mese successivo. Se si vuole calcolare il costo dell’imposta, è possibile farlo sul sito dell’ACI, tenendo conto di diversi fattori come la potenza del motore (in kW), la classe ambientale del mezzo e la regione di residenza del proprietario. Sullo stesso portale si può pagare online il bollo autoveicoli, o anche sull’Agenzia delle Entrate.

Il pagamento è anche possibile farlo in persona recandosi negli Uffici delle Poste Italiane, in ricevitorie e tabaccai, negli uffici dell’ACI, nelle agenzie convenzionate che svolgono le pratiche auto oppure agli Sportelli della propria banca.

Fino a 14 giorni di ritardo si pagherà lo 0,1% in più del costo del bollo automezzi per ogni giorno di ritardo e l’1,5% per ogni giorno se il ritardo arriva fino a 30 giorni.

La percentuale sale ancora fino all’1,67% se il ritardo supera un mese, mentre quando si tratta di più di tre mesi di ritardo fino ad un anno aumenta del 3,75%. Oltre l’anno si deve pagare il 30% dell’importo totale, aggiungendo un altro 1% di interesse per ogni semestre.

Ti potrebbe interessare anche:  bit ucg, le azioni Unicredit ISIN IT0005239360

Esenzione per regione del bollo autoveicoli 2021

Vengono dispensate alcune categorie dal pagamento del bollo automezzi in tutto il paese. Infatti non ci sarà un’imposta da pagare per i proprietari di vetture elettriche durante i primi cinque anni partendo dalla data della prima immatricolazione ed è anche valida la stessa procedura per le ibride.

  • Comunque per le ibride ci sono alcune variazioni a seconda delle regioni riguardo il bollo autoveicoli:
  • Provincia di Bolzano e Lazio: esonero dal pagamento per i primi tre anni
  • Provincia di Trento: esonero dal pagamento per i primi cinque anni
  • Lombardia: pagamento dimezzato per i primi tre anni (solo per la tecnologia plug-in hybrid)
  • Veneto: esonero dal pagamento per auto immatricolate dal 2014
  • Liguria: esonero dal pagamento per auto immatricolate dal 2016 e per i primi quattro anni
  • Emilia-Romagna: esonero dal pagamento per auto immatricolate dal 2016
  • Marche: esonero dal pagamento per i primi sei anni
  • Umbria: esonero dal pagamento per auto immatricolate dal 2015 al 2017 e per i primi due anni
  • Puglia: esonero dal pagamento per auto immatricolate dal 2014 e per i primi cinque anni
  • Campania: dispensa completa dal pagamento del bollo auto

L’esenzione del pagamento del bollo automezzi 2021 è anche valida per le auto destinate ai disabili, nel caso in cui si tratta di cilindrata massima di 2 Litri se con motorizzazione a benzina o di 2,8 Litri se l’alimentazione è a gasolio. L’esonero dal pagamento è tuttavia valido per un solo mezzo a cui si può eventualmente associare quello dei parenti.

Ti potrebbe interessare anche:  Carta di credito revolving, tutto quello che c’è da sapere

Per finire è utile sapere che i veicoli d’epoca (con più di 30 anni) e i mezzi in carico ad associazioni senza scopo di lucro, come le ambulanze sono esonerati dal pagamento del bollo autoveicoli.

Bollo auto: calcola e paga qui il bollo autoveicoli 2021 (bollo automezzi)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui